martedì 20 febbraio 2018

Almeno lasciate libero il mare, prima del diluvio universale.


Vedo il futuro...
- e come fai?
Mi volto indietro, tutto si ripete, la vita è una narrazione di uomini che si raccontano sempre la stessa storia, ma con l'accortezza di cambiare i nomi e un po’ la scenografia…
In Principio,
il sole quando sorgeva era lì per tutti
l'albero quando faceva ombra, donava ombra a chiunque
non selezionava per razza e classe sociale,
così il fiore che sbocciava in un prato o la pioggia che cadeva…
Solo gli uomini furono così stolti...inventarono la parola Mio
e in contrapposizione la parola Tuo e Nostro,
ma nostro non era per tutti.
Iniziarono a credere in qualcosa da conquistare
costruivano muri con pietre che una volta erano di tutti
incanalavano sorgenti che una volta erano di tutti
dividevano cieli e mari in confini immaginari
confini territoriali : Paga se vuoi passare…
Consumavano le risorse della terra
che una volta erano lì per tutti ..
Il primo passaggio di proprietà
fu un appropriazione indebita.
Infine,
il Paradiso
divenne un Purga-torio
con un evidente imperativo :
andate tutti a cagare.

Giuljanas

martedì 30 gennaio 2018

giovedì 7 settembre 2017

giovedì 17 agosto 2017

Pioverà e tornerà il sole,  cadranno foglie e nasceranno germogli, lamenti furiosi di vento  e poi giorni senza brezza.

E tutto questo andare e venire, passare e tornare delle cose, la nostalgia per quelle andate, la gioia per quelle che tornano, la noia per quelle che troppo restano
immutate per lungo tempo, troppo sole, troppa pioggia, troppo freddo, troppo caldo, troppa presenza, troppa assenza...

Come se tutto dovesse essere conforme, ai nostri mutevoli desideri e insofferenze
e la vita un paradiso sempre adeguato ad essi.

Come se non esistesse al nostro fianco la "non vita" e vivere non fosse questa continua alternanza,  tra essere e non essere, tra "dormire (o), forse sognare"
Non è facile pre-scindere dal nostro egocentrismo, questa concezione "tolemaica" che tutto ci ruoti intorno, e non siamo noi invece a ruotare insieme e entro la vita che ruota.
Buon 17 agosto, non so se il 17 agosto, sia celebrativo di qualcosa, o se ogni giorno qualunque di questa vita sulla terra possa bastare a celebrare se stesso.

Giul Janas

lunedì 7 agosto 2017

Se ogni cosa sulla terra...

Se ogni cosa sulla Terra fosse razionale, non accadrebbe nulla.
(Fëdor Dostoevskij)
È "nato" prima il palo e poi la panchina o viceversa o ...contestualmente?

Nubi minacciose

- ...Comincia a buttare giù un po' di titoli concisi, efficaci, drammatici, mi spiego ? Per esempio, guarda laggiù, cosa vedi?
- Nubi minacciose all'orizzonte...?
- Imminente tempesta minaccia villaggio.
- E se non viene nessuna tempesta?
- Villaggio risparmiato dalla furiosa tempesta!
( The Shipping News - film)



SpazioTempo







giovedì 15 giugno 2017

Altrove


"Viaggiare, sognare, innamorarsi, tre inviti per la stessa cosa. Tre modi per andare in luoghi che non sempre riusciamo a capire."
(Angeles Mastretta)
E tuttavia ...
"Esistono luoghi che ci chiamano, magari anche da molto lontano. Non ne conosciamo la ragione, ma, ancora prima di averli visti, sappiamo che seguendo il loro richiamo ritroveremo un pezzo della nostra anima."
(Silvia Montemurro)
Forse per questo ...
"Vorrei sempre essere altrove, dove non sono, nel luogo dal quale sono or ora fuggito. Solo nel tragitto tra il luogo che ho appena lasciato e quello dove sto andando io sono felice.
(Thomas Bernhard)