mercoledì 16 novembre 2016

Principi buoni e Principi cattivi

Photo © Janas - Principi buoni e Principi cattivi.
Tutti i diritti riservati 

C’è un principio buono che ha creato l’ordine, la luce e l’uomo, e un principio cattivo che ha creato il caos, le tenebre e la donna.
(Pitagora)

martedì 15 novembre 2016



Photo © Janas - autoritratto - tutti i diritti riservati e riproduzione vietata

Davvero
Davvero verranno ancora giorni di perdono e di grazia/ e camminerai nel campo come l’ingenuo viandante./ La pianta dei tuoi piedi nudi accarezzerà i fili d’erba,/ e le sommità delle spighe ti pungeranno, e la loro puntura sarà dolce,// oppure la pioggia ti sorprenderà, con la massa battente delle sue gocce/ sulle spalle, sul petto, sul collo e ti rinfrescherà il capo./ Davvero camminerai ancora nei campi e la quiete si diffonderà in te,/ respirerai il profumo del solco trovando pace a ogni respiro// vedrai il sole nello specchio della pozza dorata/ le cose e la vita saranno semplici e sarà permesso toccarle/ e sarà permesso, permesso, permesso amare./ Camminerai nei campi da sola,/ non ti brucerai nella vampa degli incendi,// in strade indurite dal terrore e dal sangue./ E con cuore sincero sarai di nuovo umile e docile/ come un filo d’erba, come un essere umano,/ cui è permesso, permesso, permesso amare.
Davvero -  Lea Goldberg

venerdì 28 ottobre 2016

Vivere con gli animali


Credo che potrei vivere con gli animali, sono così placidi e pieni di decoro.
Rimango ad osservarli per ore e ore.

Non si affannano e non si lamentano della loro condizione,

Non stanno svegli nel buio piangendo per i loro peccati,

Non m'infastidiscono discutendo dei loro doveri verso Dio,

Nessuno è insoddisfatto, nessuno impazzisce per la mania di possedere cose,

Nessuno s'inginocchia davanti all'altro, o a un suo simile vissuto migliaia di anni fa,

Nessuno è rispettabile o infelice su tutta la terra.

Così mi palesano i loro rapporti con me e io li accetto,
Portano segni di me, e chiaramente ne dimostrano il possesso.

Mi chiedo dove presero quei segni,
Ho forse percorso quella strada tanto tempo fa e li ho lasciati sbadatamente cadere?

Walt Whitman, Vivere con gli animali

domenica 23 ottobre 2016

La funzione dell'arte

La funzione dell'arte / 1

Diego non conosceva il mare. Suo padre, Santiago Kovadloff, lo condusse a scoprirlo.
Se ne andarono a sud.

Il mare stava al di là delle alte dune, in attesa.

Quando padre e figlio, dopo un lungo cammino, raggiunsero finalmente quei culmini di sabbia, il mare esplose davanti ai loro occhi. E fu tanta l'immensità del mare, e tanto il suo fulgore, che il bimbo restò muto di bellezza.

E quando alla fine riuscì a parlare, tremando, balbettando, chiese a suo padre:

«Aiutami a guardare!»

(Eduardo Galeano - il libro degli abbracci)

Le vele le vele le vele



Le vele le vele le vele
Che schioccano e frustano al vento
Che gonfia di vane sequele
Le vele le vele le vele!
 (...) ( Dino Campana)