lunedì 2 novembre 2009

to blow bubbles



viaggiare ...come una bolla sospesa..
.

e percepire il mondo come un riflesso

dove la realtà appare distorta


25 commenti:

radha ha detto...

bella la bolla
è bulla mentre balla
la bolla che balla
è bella ma è bulla!!!
e billa
e billa è il mio nome
da bolla!!!

rom ha detto...

Ma la realtà della bolla è dritta, giusta.
E anche se distorta, la realtà che si vede riflessa sulla bolla, l'importante che non lo sia al punto da essere una balla.
Scusa, ma radha m'ha contagiato: è il ballo della bella bolla tra le bulle balle.
:-)

Jasna ha detto...

foto meravigliose come sempre. certo che con il mondo che c'è ... forse è meglio estraniarsi e vedere il mondo attraverso le pareti di una bolla di sapone... sono convinta che , anche se le immagini sono distorte la nostra mente le possa elaborarle e farle diventare sogni meravigliosi.

Baol ha detto...

Sarebbe bellissimo che la percezione del mondo in cui stiamo vivendo sia dovuto alla distorsione di una bolla, la cosa triste è che il mondo distorto in cui viviamo è quello reale...


Comunque le foto sono magnifiche come al solito

Ishtar ha detto...

Ma leggera come una bolla volare e scrutare...un abbraccio è sempre un piacere leggerti

sileno ha detto...

Sempre straordinarie le tue foto, "percepire il mondo come un riflesso dove la realtà appare distorta" la realtà è distorta quando quelli che ci dovrebbero governare sono impresentabili, ma osannati....
E' veramente un mondo distorto.
Ciao

riri ha detto...

...una bolla che brilla, che scivola e balla, che scoppia nel vuoto, che rotola piano e ride il bambino e tende le mani..
scusa, ma è stato irresistibile:-)
Foto meravigliose non si può aggiungere altro..se la vita fose così, per un attimo, una bolla colorata che resta un pò sospesa in modo che si possa pensare a cosa siamo...

laumig ha detto...

queste immagini sono versi di poesia in forma di fotogrammi...

MAURIZIO ha detto...

Mi è capitato, in questo periodo della mia vita. L'ho sentita scivolare sulla pelle quella sensazione. Peccato che sia stata sprecata da un'illusione, una inutile leggerezza, poco sostenibile e senza frutto, se non quello dell'esperienza...
Notte

JANAS ha detto...

Billa Radha, la bella bolla che balla come una bulla?...
non sapevo che il tuo nome fosse billa :))))

Rom se la realtà della bolla è dritta e giusta, allora non mi resta che sperare che voli in alto oltre le asperità delle superfici ..e le trascenda! ;)
E' vero...Radha è contagiosa ..come vedi ha contagiato anche me :))))))))))))))

Jasna, la realtà ha tante sfumature, e noi vediamo solo quelle che con i nostri occhi scegliamo di guardare, e ne tralasciamo tante altre...beh..allora non ci resta che cogliere le sfumature migliori..alcuni sogni meravigliosi potrebbero diventare la nostra realtà!

Baol il mondo reale è distorto e soprattutto artefatto, spesso spaccia per reale quello che reale non è ...
tutto è apparenza venduta per verità...almeno lo presentassero migliore!! invece...

Isthar si! la levità della bolla è bellissima, la facilità con cui si muove sospinta anche da una leggera brezza, senza alcun peso...
ma allo stesso tempo è molto fragile, una superficie un po ruvida o appuntita, potrebbe farla svanire...

Sileno, viviamo di apparenze e la realtà che ci offrono dietro lo schermo di un televisore è la realtà più distorta che conosca..ho smesso di guardarla ..preferisco quella delle bolle!

Riri "...una bolla che brilla, che scivola e balla, che scoppia nel vuoto, che rotola piano e ride il bambino e tende le mani.."
ma sai che invece è proprio carina e dolce? L'immagine del bambino che ride e tende la mano...quante volte l'abbiamo vista e ha reso felici anche noi!!!

Laumig...se fossi qui davanti a me, non direi niente...mi limiterei ad un abbraccio forte! grazie :)*

Maurizio...insostenibile leggerezza dell'essere? Serve anche quella...:)

berry write ha detto...

Ma stà vita che è già distorta di suo, no? Vuoi vedere che se la guardo da dentro la bolla di sapone...oh...fa vedere, fa vedere...
miiiiiiiiiiitico ;)

JANAS ha detto...

Berry...dici che magari la vediamo dritta?? ;))))))))))

Jasna ha detto...

esatto cara Janas, esatto. che vita sarebbe se non si sognasse...! magari qualche sogno nell'arco di una vita si riesce anche a realizzare.

Bruno (di testa e di cuore) ha detto...

stupende foto. La magia delle bolle ritorna quando si ha la fortuna di giocare con dei bambini. Mia figlia ne va matta, come d'altronde anch'io. E' come chiudere in un soffio di sapone spazio e tempo. Ciao.Bruno

Il Massimo ha detto...

io passo per un saluto ...

JANAS ha detto...

Jasna ;))

Bruno grazie! si ..è così!
sarà perchè chi riesce a giocare con i bambini, entrando nel loro mondo, in fondo non ha mai perso il bambino che è in lui...per fortuna!

Il Massimo, un caro saluto anche te! :)

UIFPW08 ha detto...

Riesci sempre a trasformare in un raggio di luce una meraviglia della natura. Complimenti per le foto Janas e grazie per il pensiero.

riri ha detto...

Sai Janas mi hai fatto venire in mente quest'estate, quando sono andata al mare dove c'era anche il mio nipoino, gli ho portato da Torno un barattolino per fare le bolle..era la sua prima volta, è stato coinvolgente, tanto che abbiamo dovuto cercare le bolle di sapone per altri bambini e pensa..una cosa talmene inusuale che ad Alassio costavano meno che a Torino:-)) Un caro saluto da una Torino "ghiacciata" fuori, dentro bella..come le tue foto, maròòò me le riguardo e mi chiedo: come fai?

JANAS ha detto...

@ ho problemi con il mio portatile...quindi per un po avrò difficoltà nella realizzazione dei nuovi post, ci sono comunque, anche se non così assiduamente come vorrei..

@ Maurizio grazie a te :D ...

@ Riri scusa per il ritardo con cui ti rispondo, problemi tecnici :( la magia delle bolle!!! non esiste bambino che non sia affascinato da questo gioco semplice...spesso vengono riempiti di giochi che usano per un attimo e poi lasciano in disparte, giochi che il più delle volte non suscitano che la curiosità di un attimo...ma le bolle...con le bolle potrebbero giocarci all'infinito!!!
Come faccio? Non so Riri ..non c'è presunzione se ti dico che quando faccio le foto torno a vedere le cose con gli occhi della bambina affascinata dal vedere volteggiare nell'aria, leggerissime bolle, che si colorano di mille riflessi...

riri ha detto...

Buon inizio settimana:-)

Luigina ha detto...

Ciao Janas credevo di aver già commentato questo post e mi chiedevo come mai non mi arrivassero altri commenti via mail, invece non lo vedo: probabilmente si è perso nei meandri della rete o è finito in una delle tue bolle di sapone che ogni tanto scoppiano e mandano in tilt anche i computer. Anch'io ho problemi ad accedere ai vari blog spesso anche al mio, soprattutto alla pagina dei commenti. Complimenti per le splendide fotografie. Ma siamo noi che vediamo il mondo come un riflesso che fa apparire la realtà distorta o è qualcuno che vuole farcela apparire così ed impedisce alla mente dei più di raddrizzarla?

Pupottina ha detto...

bellissime foto!!!

seiquattro ha detto...

oggi sono passato per vedere una mia amica che non sento ne vedo da tempo.
rileggendo le sue parole ed ammirando le sue foto non posso far altro che dirgli: ?elataN id amirp angasal al odnauq A.
un salutone ;)

JANAS ha detto...

Riri ..ti rispondo ora che siamo già alla fine della settimana, che è finita comunque con una buona notizia..quindi grazie per il tuo augurio!! a Te ..buon Week end! :)

Luigì il mio pc è proprio morto ..sigh...è questo che utilizzo ora ha molti limiti!!
in quanto alla tua domanda..mah!! entrambe le cose? o forse la realtà non è ne storta e ne dritta e siamo noi a determinare il modo con cui la vediamo e/o accettiamo il modo con cui altri vogliono farcela vedere?

Pupottina grazie..XD

Seiquattro non ho capito l'associazione "parole e foto" con la "angasal" ??? :)))))))))) forse vuoi che ti scriva la ricetta e ti faccia la foto dell'angasal? :))))))))))....o preferisci mangiarla? ...Bentrovato!!

Baol ha detto...

Hai ragione, invece...
invece ci lasciano pascere come oche da ingrasso per poi fare di noi fois gras

Ciao Janas!