sabato 20 dicembre 2008

ogni fiocco di neve era il sospiro di una donna infelice da qualche parte del mondo

Distesa sul divano, con le mani tra le ginocchia, Mariam fissava i mulinelli di neve che turbinavano fuori dalla finestra. Una volta Nana le aveva detto che ogni fiocco di neve era il sospiro di una donna infelice da qualche parte del mondo. Che tutti i sospiri che si elevavano al cielo si raccoglievano a formare le nubi, e poi si spezzavano in minuti frantumi, cadendo silenziosamente sulla gente.
"A ricordo di come soffrono le donne come noi" aveva detto. " Di come sopportiamo in silenzio tutto ciò che ci cade addosso"
(khaled Hosseini da Mille splendidi soli)

Questo post lo voglio dedicare a tutte le donne, a cui è stato per certi versi inculcato con le parole, con i gesti e con le aspettative, che:
senza un padre, senza un marito, senza dei figli, senza qualcuno insomma al loro fianco, non sono NIENTE!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne a cui vorrebbero togliere il diritto allo studio e per questo le gettano acido sul viso!!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che hanno sempre avuto nella loro vita, chi decideva per loro!



Questo post è dedicato a tutte quelle donne che non hanno mai trovato il modo di decidere per la loro vita!

Questo post è dedicato alle donne che sono scappate di casa senza portarsi via niente, perché il marito le picchiava, ma hanno paura a denunciarlo.

Questo post è dedicato alla donna che non ha neanche la forza per scappare di casa!

Questo post è dedicato alla povera ragazza, seppellita nel giardino, perché non è
NEMMENO riuscita a raggiungere la porta di casa per scappare !

Questo post è dedicato alle donne violentate, costrette a prostituirsi, vendute, usate!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che pensano, che SONO, solo se, il loro corpo ha misure che corrispondono alla moda del momento, se pesano meno di 50 kg!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che purtroppo si identificano solo con i loro seni, culi e labbra gonfie come canotti, e per questo si sottopongono a torture e interventi o a diete assurde, tutte cose che spesso non sono prive di rischi e conseguenze!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che hanno smesso di essere tali, per un desiderio di rivincita sul mondo maschile, e ora ne imitano i peggiori difetti, e non si accorgono così di avere ucciso la parte più bella della loro femminilità!



Questo post è dedicato a tutte quelle madri che permettono l'infibulazione delle loro figlie, pur conoscendone la sofferenza e il trauma di averla subita!

Questo post è dedicato a tutte quelle madri che vorrebbero impedirlo ma pensano di non avere il il potere di fare niente...

Questo post è dedicato a quelle donne che per un motivo o per l'altro sopportano in silenzio tutto ciò che cade loro addosso...anche alla mia amica, che sostiene di essere arrivata al limite della sopportazione ma poi dice ora non posso, i figli prima di tutto, e continua a rimandare il giorno della sua liberazione.....intanto il tempo rimandato, la defrauda della sua vita e di giorni sereni, mi dice: da sola io non posso!

Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che si sono convinte o lasciate convincere, contro natura, che veder morire il proprio figlio kamikaze è una cosa di cui essere orgogliose!



Questo post è dedicato a tutte quelle donne, che si sono convinte o lasciate convincere, che vendere una figlia femmina, o ucciderla se fosse nata tale, sarebbe stato un bene per la loro povera famiglia!

Questo post è dedicato a quelle donne, che sono disposte a prostituirsi pur di garantire un futuro ai propri figli.

Questo post è dedicato a quella donna, che voleva vendere il proprio figlio, per pagarsi un intervento estetico!

Questo post è dedicato a tutte quelle riviste, e pubblicità in genere, dove anche per vendere qualcosa come un cacciavite, c'è sempre bisogno di culi e tette ben in evidenza !


Questo post è dedicato ai programmi demenziali dove una valletta deve stare in una sorta di gabbia costituita da una scrivania di vetro, mentre un conduttore maschio manda avanti il programma!!
Ma nessuno, la valletta per prima, trova opportuno censurarlo...(perché la censura è prevista per le idee che danno fastidio politicamente ...mica per questo!)

Questo post è dedicato alle donne perché, esse prima di tutto prendano coscienza del loro valore...
purtroppo spesso contro la forza bruta si può fare poco...
contro la mancanza di presa di coscienza di certi uomini e donne si potrebbe provare a fare qualcosa...

ma intanto... numerosi fiocchi di neve continuano a cadere silenziosamente sulla gente...

Questo post lo dedico anche ad Enzo... e lui sa perché!

Ho letto il libro "Mille splendidi soli" di Khaled Hosseini, l'estate scorsa, è un bellissimo libro, che ti frantuma il cuore, una lente su una delle tante realtà e condizioni, di alcune donne nel mondo!


Fiore di neve

Cose che sanno parlare e

cose che hanno colore

cose lasciate cadere

ma che non s'infrangono mai

volta la pagina al cieco


fiore di neve

sì magico

dimmi se credere ancora

nella semplicità..




Discover Veronica Marchi!

62 commenti:

riri ha detto...

Grazie Janas, di vero cuore,un sorriso che vorrei arrivasse a tutte..proprio a tutte.

Stefi ha detto...

non lo so..mi hai tolto il fiato!
minuti frantumi che cadono sulla gente..
questo tuo post si intreccia con qualcosa a cui sto lavorando da tempo, per la mia tesi.. mi toglie il fiato per questo, perché sono mesi che leggo e rileggo queste storie..mesi e mesi che in queste storie ormai sono dentro anch'io..nella sofferenza dell'indifferenza che sta loro attorno..
se posso aggiungere un altro sospiro, ai tuoi, lo dedicherei a quelle donne che guardano il fuoco di un camino spegnersi..le braci diventare cenere..
lo dedicherei alle donne che diventano pazze, per essere, almeno lì, le protagoniste di una storia felice.
lo dedicherei alle donne che vengono soffocate dal peccato di essere libere e da quello di essere semplicemente donne.
se posso, aggiungo questo sospiro a loro, alle donne irlandesi..perché non si spenga quel fuoco!

JANAS ha detto...

Riri tranquilla che è arrivato e arriverà :))))))))))))

Stefi, ho visto che fra i libri che hai letto ci sta Le Ceneri di Angela Frank McCourt, questo libro è venuto da me mentre cinque anni fa stavo all'ospedale per un intervento, grazie al pensiero di una amica!
Bellissimo e commovente libro...e visto che il libro è autobiografico, e quindi racconta di fatti veramente accaduti, credo di sapere a cosa ti riferisci!
un abbraccio abbraccioso!!:)

Ps..sottoscrivo anche le tue dediche...anzi visto che hai avuto una bella idea, chiunque voglia dedicare questo post ad altre donne per altri motivi non presenti nell'elenco, ben vengano!!

desa ha detto...

Meraviglioso questo post Janas....
meraviglioso...
scusa se è poco
è emozione!

Un bacio

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Ciao Janas,
Un bel post come sempre......metto anche la mia firma nella tua dedica...

digito ergo sum ha detto...

post fantastico. davvero.

ora ce ne vorrebbe uno per tutte quelle donne che si sono scrollate di dosso tutto questo e sono andate avanti tronfie per la loro strada.

un abbraccio

Anonimo ha detto...

Questo post cade lieve come la neve,
bagna gli occhi come pioggia acida,
ci lascia alfine, fermi, quasi immobili su una strada con un'orizzonte grigio, una via bagnata, fangosa e piena di buche, dove tutti i viandanti sono sporchi e si sporcano, del fango di una società maschilista, di cui riceviamo tutti, gravemente indifferenti, i continui schizzetti.

Posto che la società siamo noi, e guai a chi prova a spostare al di fuori di se le responsabilità, vorrei una fila di colpevoli, metterei davanti gli uomini, tutti, ma non posso fare a meno di pensare che tutti loro hanno avuto una madre ad educarli, forse male.

Ma resto alla responsabilità degli uomini, che essendo la parte socialmente forte, dovrebbe aiutare i socialmente deboli ad elevarsi...

Siamo partecipi di una società che ci fa pagare a caro prezzo "false libertà".

Ho un senso di colpa, e non perchè mi comporti male, solo per quello in più che potrei fare e non faccio, facile dire "bel post", sono solidale, un'altra bandierina a sventolare, come quel libro, pesante mattone si, ma solo nella coscienza di chi vuol costruire, e non solo progettare.

Educare e dare esempio, con coerenza al voler costruire, senza derive verso le false libertà sociali, è nel quotidiano che le donne hanno la loro gabbia, la loro pena, è nel piccolo quotidiano che parte il vero aiuto, il vero rispetto di una umanità diversamente sensibile, proverò, a educare a dare esempio, tu magari ogni tanto mi dovrai scrivere un post...

Aspetto di rileggerti.

Baci Luca.

Il Massimo ha detto...

Non si può che condividere in tutto.
Da noi però la situazione è già migliorata
da tempo e spesso rischiano anche gli uomini.
Ciao.

enzorasi ha detto...

Niente e nessuno colmerà lo spazio tra le due parti del mondo. La società, qualsiasi essa sia, anche quella di ipotetiche amazzoni e di ancora più ipotetici maschi cronicamente subordinati, è una bugia, è un falso d’autore. E’ un perfido gioco di specchi ed è dal gioco che dovremmo uscire: è impossibile farlo, impossibile farlo “una volta per tutte” perché prima o poi ti ritrovi a recitare nuovamente una parte che avevi sdegnosamente rifiutato! Cambiano alcune parti del discorso e usano inchiostro simpatico e tu resti come uno scemo/a a guardare nel vuoto mentre torni a ripetere gesti che sembrano connaturati al tuo essere donna o uomo.
Come posso non concordare con questo inno che hai scritto? Luca ha ragione, troppo facile e corretto ed io non credo che tu ti aspetti questo, voglia solo questo.
Io sicuramente voglio altro e questo altro non c’è,
Giuliana, non c’è nel mio essere uomo, ieri e oggi, e nell’essere donne: non c’è nei discorsi programmatici di destra e sinistra, non c’è nelle mistiche religiose e “adattate” della croce e della mezzaluna, non c’è nelle fughe decisive e solitarie scelte come compagne/i di vita della gente degli ultimi 10-20 anni. Al massimo può esserci la buona intenzione delle “liste rosa” o di altri strani orpelli. In realtà io sono stufo di essere preso in giro anche da una cultura falso-progressista o laica tout court; sono stufo perché sento che non mi sazia, non mi riempe, sento che è l’ennesima frottola ben agghindata. Non c’è poi grande differenza fra il mio smarrimento del 1972 davanti alle ragazze del tempo e quello di stamattina davanti ad un post come il tuo e altri simili. Siamo fuori ritmo e guardiamo sempre e solo una parte, politica o organica, quella che ci interessa e ci conviene in questo momento: inutile nascondercelo, lo facciamo tutti, uomini e donne, lo faremo ancora. Quello che cerco da quando ebbi la mia prima erezione è amarsi tanto da allontanarci abbastanza e vederci finalmente interi: allontanarci tanto da amarci e quindi capirci, nudi, per intero e con i caratteri sessuali secondari in bella evidenza…e riconoscerci infine come note della stessa partitura.
Mi rendo conto che il commento adesso ha troppi strati: sei tu ad indurmi ad un’estetica essenziale e fitta. Te lo devo, metti in luce la parte più intima e profonda di me; l’unica che credo ti interessi. Bene ce l’hai.

dawoR*** ha detto...

Questo post... è uno dei più belli che io abbia mai letto :) dawoR***

Jasna ha detto...

alle donne come te... che leggono, che scrutano, che cercano i lati migliori o i peggiori ... ai pensieri... nostri che a volte diventano altrui, perchè ci si rispecchia nelle parole ... la coscenza che abbiamo può smuovere anime assopite dal niente .. e forse cambiare il destino del mondo. un abbraccio sincero.

beyk happel ha detto...

Bellissimo post, Janas.
E bellissimo commento quello di Enzo.

E per sdrammatizzare un po', a quando un post sulla condizione maschile in cui ormai noi da anni sopravviviamo a malapena? ;)))

Il Massimo ha detto...

@ Jasna - Se ha capito anche me significa che Janas ha una capacità di lettura notevole. Non è facile attraverso dei piccoli commenti mettere a fuoco l'interlocutore. Difatti è successo anche a te nei miei confronti, ma so che ti sei già ricreduta.
Il prossimo passo tocca alla Stefy, ma Lei è giovane ed ha bisogno di più tempo

Stefi ha detto...

mh..rimango poco convinta dal commento dell'anonimo luca..
ma cosa dovremmo fare se non sventolare quella bandiera?!è tutto quello che ci resta: aprire la finestra e urlare al vento! ce l'hai presente quella scena di "la storia infinita"? quella in cui bastian apre la finestra ed urla i suoi desideri contro il nulla che si sta mangiando tutto ciò che resta?!
non è già qualcosa?!
ma forse questa è un'altra storia..sto ingarbugliando troppi fili forse..

JANAS ha detto...

ehm! Cavoli da dove inizio?!!
pure i vostri commenti non scherzano!!
Impegnativo rispondervi con gli occhi leggermente velati...
e mettere in ordine tutti i pensieri che avete liberato nell'aria!!
...già già..."cose che sanno parlare, cose che hanno colore!!"

Desa, grazie! davvero! ricambio il tuo bacio ed è sempre un piacere ritrovarti! :*

Blessing..non avevo dubbi che avresti firmato questo commento, spesso parli nei tuoi post, sulle condizioni difficili che vivono molti popoli in Africa con un occhio particolare alle donne e ai bambini! grazie! ;)

Digito...grazie...
eh! Bella l'idea...ne conosci qualcuna?
Non era tutto dalle parte delle donne questo post, in alcuni punti, c'era una velata critica anche a noi donne, in alcuni passi qualche Tronfia c'era, solo che secondo me aveva scelto il modo sbagliato per scrollarsi tutto di dosso e andare avanti, qualcuna per poterlo fare si è scrollata "l'essere donna!!"
credo d'intuire a quale "Tronfia" ti riferisci....;)

Anonimo Luca, penso anch'io che qui colpevoli siamo tutti, uomini e donne, ed è vero che noi abbiamo fra le nostre mani, un grandissimo strumento, che passa attraverso l'educazione dei nostri figli, per poter sperare un giorno di cambiare le cose! Ma anche qui non è così semplice come può sembrare; spesso la cronaca ha messo in risalto come certe donne che si sono ribellate ad un uomo violento, poi hanno messo in pericolo non solo la propria vita ma anche quella dei propri figli, questo lavoro di educazione al rispetto di qualsiasi individuo senza distinzione di nessun genere e quindi neanche di sesso, è facilmente attuabile in una famiglia che crede in questo valore, ma in altre famiglie forse è più difficile...tuttavia non bisogna per questo rinunciare...anche quando la stessa società rema contro ed'è carica di contraddizioni!
un bacio anche a te, ogni tanto o forse più di ogni tanto, ci siederemo a parlare! :**

Il Massimo, ci devi solo PROVARE, a non condividere!!! hahah! che poi lo dico a Marinella!!!
Hai ragione che da noi, fortunatamente le cose sono cambiate, e almeno apparentemente la legge, dice che noi siamo uguali in tutto e per tutto e godiamo degli stessi diritti...ma un unico esempio per tutti: finchè ci sarà bisogno delle "quote rosa!" citate da Enzo, per garantire la nostra presenza nel mondo della politica...forse ancora molto c'è da fare!! Il Massimo, molte delle violenze in famiglia rivolte a donne e bambini non emergono nei fatti di cronaca...ma ci sono, anche quando non le sentiamo! ...poi che ogni tanto spunti fuori una donna che si difende o che anzi aggredisce, quasi con modalità maschili...beh può essere, non lo nego!, e per lei nutro la stessa critica che rivolgo all'uomo violento, ...ma i numeri parlano, da una ricerca risulta che nel mondo muore una donna ogni otto minuti: " La Regione Toscana, a sua volta, ha diffuso alcuni dati che si basano su parametri diversi ma che raccontano comunque di un fenomeno, quella della violenza in famiglia e nello specifico sulle donne, " Nel 2005 si è registrato in Italia un omicidio in famiglia ogni 2 giorni: in 7 casi su 10 la vittima è una donna.
A livello mondiale, la violenza domestica è la prima causa di morte per le donne tra i 16 e i 44 anni. Uccide più il marito o il fidanzato o l'amante, a volte anche i figli, più del cancro, degli incidenti stradali e delle guerre. (brano estratto dall'articolo: donne-violenza ma leggi anche qui La violenza sulle donne uccide più del cancro

Enzo, non lo so se è impossibile, è evidente che la condizione femminile in Europa per esempio, rispetto al passato, è decisamente migliorata, quindi il cambiamento può esserci, ci si può sperare!
Ma bisogna soprattutto volerlo, e dobbiamo volerlo uomini e donne!
Hai ragione, hai maledettamente ragione, provo il tuo medesimo sentimento, anch'io voglio altro, e non lo trovo ne a destra ne a sinistra, ne in questa società che si esprime attraverso questa destra e questa sinistra, le "quote rosa" sono una buffonata, e l'esistenza di queste quote è la prova provata, che le donne non arriveranno mai per merito da quelle parte, ma perchè qualcuno gli ha garantito una piccola percentuale di posti a sedere!!
quanto basta per non definire la politica maschilista!!
Io voglio che la gente, gli uomini e le donne, prendano coscienza, quella di cui stiamo parlando qua! quella di cui parli te: "amarci e quindi capirci, nudi, per intero" affrontare i nostri diverbi e divergenze d'opinione solo con l'arma del dialogo e della logica, e non con la forza! e se non si riesce ad amarsi più, lasciare a ognuno la giusta libertà che appartiene alla propria vita!
Già la cultura falso progressista...è questa un'altra trappola, le finte libertà di cui parla Luca, è così che le donne, loro che per prime dovrebbero prendere le distanze da certe cose, vi si buttano, si lasciano manovrare...alcune nemmeno ci provano a pretendere di meglio per se!
Ma queste sulle donne è una delle tante ingiustizie che si leggono in questo mondo, poi ci sono i bambini, poi ci sono gli uomini disoccupati, quelli costretti ad accettare qualsiasi forma di lavoro anche pericolosa e senza tutela per portare un po di soldi a casa, poi ci sono quelli che studiano laureandosi a pieni voti..ma stranamente non lavorano poi ci sono quelli che non pagano tangenti..poi ci sono quelli che scrivono Gomorra e scrivendo si sono condannati alla prigione ...mentre in prigione ci dovrebbero stare altri.. e poi...poi! Si ! è questo l'Enzo che mi piace e m'interessa di più!
E' questo che vado cercando in tutte le persone, donne e uomini, la parte più vero, quella che sfiora il cuore! :*

DawoR questo è uno dei più bei complimenti che io abbia mai ricevuto! Grazie e felice di ritrovarti!! ;)

Jasna...alla mamma come te, che ha trovato una forza incredibile in un momento difficile, come quello della nascita prematura della tua bambina, alla forza e all'amore materno, che ha affrontato le avversità proprio nel momento di massima fragilità di una donna!! e vi è riuscita splendidamente!
E anche a una figura importante di cui hai raccontato la storia difficile, alla tua mamma, anche lei si è dovuta scontrare con la difficoltà di essere donna!! ..non dimentico!! un bacio!!

Al! grazie...ahhah! vuoi un post sulla condizione dei poveri maschietti, che non schierandosi con i maschilisti doc, si pigliano tutte le sfuriate delle donne incazzate?? Si...in effetti esiste una categoria di uomini che ha la mia solidarietà...prima o poi ne farò un post!!
Già, la data giusta potrebbe essere l'otto marzo...
per l'otto marzo andando controcorrente, avrai un inno in favore dei quei maschietti...anzi io vi regalo volentieri questa festa che è un'altra buffonata come quella delle quota rosa!


Il Massimo ...ma così mi prendono per incendiaria..."mettere a fuoco l'interlocutore"!! ...grazie ;))))

JANAS ha detto...

eh Stefi...questa la giro a Luca...

Stefi ha detto...

ja', m'era sfuggito il tuo commento alle ceneri di angela..pure quello è arrivato da te?!
sai invece io dove ho pescato quel libro? nel mio secondo viaggio in irlanda, abbiamo fatto un viaggio itinerante un po' a.. ad istinto! e siamo andati a limerick! in una libreria di libri usati ho trovato quel libro che non conoscevo..l'ho comprato subito!
il proprietario c'ha detto che era stato scritto proprio in quella città e, muniti di cartina, c'ha fatto andare in tutti i posti citati..il pub dove lui si ubriacava, la san vincenzo, la scuola..c'è ancora tutto, sai!?
ho iniziato a leggerlo lì..nei nostri spostamenti in bus..
poi son tornata a casa e ho scoperto che era famosissimo pure qui ormai!
tra l'altro quel libro segna l'inizio di questo lavoro sulle contraddizioni irlandesi..sul gioco di parole tra cenere e brace..sulle donne e sul problema religioso..
mi piace pensare che il primo, inconsapevole, passo della mia tesi sia quello, in quel viaggio a piedi, lungo la costa, con lo zaino..a calpestare le strade dei villaggi irlandesi e a parlare con chi, la storia, ce l'ha ancora appiccicata addosso!ho conosciuto donne che erano state rinchiuse nelle famose case magdalene a fare i conti con delle colpe che non avevano commesso..
però lì in particolare, ho respirato la forza! sono le vittime ma anche le uniche vere protagoniste della vita!

Stefi ha detto...

ehm..scusa ;p mi sono lasciata un po' prendere la mano..eheh colpa dell'irlanda! ;)

Anonimo ha detto...

Il commento serio l'ho già postato quindi adesso vi tramortisco con delle rime.
La Janas vien di notte
con le calze tutte rotte
e mentre si avvicina
si accodano Stefy e nonna Luigina.
E siccome sono scaltre
ne arriveranno delle altre.
.
Cucù cucù cucù ...

riri ha detto...

Ciao Janas, ti auguro una buona giornata..dopo il commento di Luca, sono rimasta senza parole...e..credini è una cosa difficile per me..cmq una cosa la dico, sì, sono spesso le madri, che per paura, stanno in silenzio..non possiamo incolparle, ma parlarne sì..
e forse cercare di capirle..forse..perdonarle..è difficile....

Marianna ha detto...

vorrei scrivere mille cose ma non me ne viene neanche una vorrei solo stare accanto a queste donne che subiscono tutto ciò per aiutarle ...

Il Massimo ha detto...

Lo so che vorresti mettermi a fuoco. Ma io faccio parte della piccola schiera maschile che un po subisce e quindi Marinella mena forte.Faccio da contraltare al fenomeno. Mah, boh, chi lo sa?

clochard ha detto...

Ti ho letta con emozione.
Un abbraccio mia amica e auguri.

JANAS ha detto...

Stefi invece hai fatto benissimo, già perchè hai presentato un altra realtà, che non appartiene a quei paesi che noi siamo soliti giudicare "incivili"...ma appartiene a un paese Occidentale e Cattolico, conventi dove le suore schiavizzavano ragazze madri, orfane, o ragazze che avevano subito violenza o avevano avuto rapporti prima del matrimonio, quindi "colpevoli" per la religione cattolica, le costringevano a lavori di dieci-otto ore nella lavanderie-lager senza nessuna retribuzione ...ho letto che l'ultima magdalene è stata chiusa nel 1996...meditiamo!!

Il Massimo...allora attento a te...!!;)

Riri...è un argomento forte, è ancora troppo rovente per riuscire sempre a trovare le parole...ma spesso alcune donne, con meno problemi, potrebbero fare molto per educare i figli al cambiamento, e tuttavia non fanno niente! Parlo anche di quelle che invece i figli li viziano e continuano a stirargli le camice e lavare le loro cose, anche se ormai vivono soli e fanno "gli indipendenti"!! Questo non lo fanno i papà ...questo è tipico delle mamme!!

Marianna, ci sono molte donne che avrebbero veramente bisogno di un aiuto concreto e materiale nonchè psicologico...altre dovrebbero semplicemente iniziare a non accettare di essere trattate come oggetti, imparare ad amarsi e a farsi rispettare e questo non può che partire da un loro processo di maturazione!

IL Massimo ahahahha! infatti è la vendetta di tutte quelle streghe morte sul rogo!!
Marinella ...ahahha La sera, quando torni a casa, da sempre uno schiaffo a tua marito. Tu non sai perchè, ma lui si!

JANAS ha detto...

Clochard grazie! Il mio augurio e anche per te e per Luna!!

Nicolanondoc ha detto...

Mò che hai tratto le conclusioni :-) ti auguro una dolce notte :-) e non ti incassare se il mio è un commento "flebile?" o poco sanguigno acchiappami per come sono :-)
Ciao,sei meravigliosa

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Un post bellissimo. E tutte dediche sacrosante.

Auguri Janas a te ed alla tua famiglia di tutto cuore.
Daniele

JANAS ha detto...

Nicola difficilmente traggo conclusioni...eheeh! tutti i discorsi restano sempre aperti e pronti a prendere tutte le direzioni, strade ampie e illuminate, vicoli stretti, pieni di curve e salite, discese mozzafiato...per riposare in ampie pianure, magari scivolando in bicicletta con il solo sforzo di qualche pedalata ogni tanto!!
Non m'incasso dunque se hai deciso di venire a fare una passeggiata lieve e lasciarmi un sorriso, mentre passi in bicicletta! ti saluto con un cenno della mano e un altro sorriso! :)

Ciao Daniele, grazie!
so come tu sia sensibile e attento a tutti i problemi sociali del nostro tempo, ogni tuo post ne sviscera uno, e arriva come un pugno allo stomaco, a risvegliare le nostre coscienze!
Ricambio i tuoi auguri..e soprattutto auguro a tutti noi per il prossimo anno, un risveglio generalizzato, che tenga conto delle cose veramente importanti... :)

Kniendich ha detto...

Sono con te, in ogni caso e trovo giusto dirle queste cose..

Solo una cosa però, relativamente a tutte quelle donne convinte per qualche ragione a sottoporsi ad interventi di chirurgia per uniformarsi a canoni forse troppo maschilisti, imposti da una oligarchia mediatica responsabile sicuramente anche di molte anoressie ... a tutte loro vorrei dire di provare ad essere se stesse e non quello che gli altri vogliono...
Infondo la colpa di molte mode pericolose e di tanti atteggiamenti sbagliati è anche loro...

Ti auguro un Natale splendido assieme alla tua famiglia e un 2009 tra i più felici..

Un abbraccio sincero.. :)

Elsa ha detto...

Ho letto il libro un anno fa...ed ancora ho i brividi.
Tanto sale venne e viene giù.

Il Massimo ha detto...

@ Kni - Complimenti sei sempre profondo però in altri post puoi anche lasciarti andare un po.
.
Se fossimo tutto l'anno come in questo periodo, sarebbe già un passo avanti.

Baol ha detto...

Bellissimo!

Buon Natale Janas

JANAS ha detto...

Kniendich certo che è colpa anche loro, ma prima della società, perchè questi messaggi purtroppo arrivano alle ragazzine, quando ancora non hanno lo strumento critico, per poter mettere in discussione il sistema, e spesso molte volte non hanno alle spalle dei genitori così bravi da scardinare certi meccanismi e anche la scuola spesso non fa molto in questo senso o dovrebbe fare di più! Solo una volta alle medie un mio prof di disegno aveva avviato un bellissimo esercizio!! Aveva portato a scuola delle immagini della pubblicità e ci aveva chiesto di trovare i messaggi subliminali nascosti in esse!! beh se qualcuno prova a farlo..il risultato è spettacolare...
Dici bene quando inviti ad accettarsi, ma non è facile..non lo è nel periodo dell'adolescenza, quando vedi il tuo corpo mutare...non lo è dopo, quando la tv, le riviste ti martellano un mondo finto e ritoccato, cercando di fartelo passare per vero e tu ti senti inadeguato se non ti conformi! La verità è che ci vorrebbe una società improntata su certi valori etici..non morali, ma etici, che impedisca di assoggettare tutto e tutti al consumismo!! Una società che insegni nelle scuole, a sviluppare una personalità critica, non conformista...ma tutto questo è utopia!! A volte ho la sensazione che la società sia un mostro che divora i suoi figli per il dio denaro!!
Auguro anche a te..un mondo migliore e tanta serenità! :*

Elsa ti credo...dopo averlo letto, mi son fatta un bel pianto, e poi sono passati un po di mesi, prima di essere riuscita a metabolizzarlo!

Il Massimo...ma se in questo periodo mi sembri più cattivo del solito?? haahahah! dai che scherzo...io sicuramente sotto Natale tendo ad essere più antipatica!! altrimenti non mi calerei bene nel ruolo di Befana!! ;)

Baol ciao...Buon Natale anche a te...immagino che sarà sicuramente così perchè so che scapperai da quel di Milano per raggiungere la tua amata casa e farti coccolare dal calore familiare!! :)

la bislacca ha detto...

Mi associo ad ogni singola dedica, Janas, ma la mamma che avrebbe venduto suo figlio per un intervento estetico so io dove la manderei.

orchy ha detto...

Un passaggio per augurarti un Buon Natale ...Ti abbraccio e a presto :-)

marisgutta ha detto...

Accendere il pc, la posta,solito giretto, poi da Janas....e, contemporaneamente all'emozione, la solita considerazione...che donna!
Che post!
Lo condivido, parola per parola.

Maurizio ha detto...

Come uomo, l'augurio lo faccio a me stesso più che alle donne: mi auguro di riuscire ad imparare dai miei errori, di riuscire a trasmettere alla mia donna l'amore vero, senza senso di "possesso"... se non quello che ti fa sentire di "appartenere all'universo dell'altro/a"... di riuscire ad educare mia figlia e a vederla crescere nella libertà, ma non quella che le permette di "fare qualsiasi cosa" ma di "pensare senza paura di pensare" e "agire senza paura di agire"....
A presto

Luigina ha detto...

Janas non ho parole da aggiungere: le tue dediche sono le mie. Sono contenta perché non mi ritrovo in nessuna di queste categorie di donne, a cui hai dedicato questo post, anche se in passato lo sono stata in qualcuna. Ti abbraccio forte.

JANAS ha detto...

La Bislacca...probabilmente nello stesso posto dove la manderei io, al di la di tutte le possibili ragioni e giustificazioni, esiste sempre una responsabilità personale in tutto quello che si fa, e sono le nostre scelte che alla fine fanno la differenza, quelle che si spera vengano fatte con le migliori intenzioni, quando, guardandoci allo specchio, non ci risputano le nostre miserie e noi siamo in grado, guardandoci, di riconoscerci!

Orchy auguri anche a te, spero tu trascorra delle Buone Feste! Buon Natale! ;)

Maris..grazie!! un forte abbraccio!! :*

Maurizio non ho dubbi che tu riesca nel tuo intento...la tua sensibilità salta fuori da ogni tuo post e da ogni tuo commento!
hai dunque tutti gli strumenti necessari, per la riuscita!
Spero che veramente si realizzi un giorno, quello che tu auguri per tua figlia, per ora gli angoli bui e deserti delle strade, ancora condizionano la nostra libertà!

Luigina anch'io sono contenta che tu non ti riconosca in nessuna di queste donne, per lo meno non più, tuttavia bisogna sperare che nessuna si riconosca più in esse..bisogna sperarlo per le nostre figlie, nipoti!! Perchè anche la tua Francesca posso avere un mondo nuovo in cui credere, con una speranza in più!

digito ergo sum ha detto...

buon natale a voi tutti, di cuore.

un abbraccio

Marianna ha detto...

ti auguro una felice vigilia, e buon natale per gli auguri dell'ultimo dell'anno c'è tempo ;))))) ciao

Ballerotta bohémien ha detto...

complimenti...soprattutto perchè mi trovi senza parole...
un post che merita!

Pipoca ha detto...

Ciao Janas.
facciamo che io son fra quelle a cui dedichi il post.

facciamo che è natale e volevo darti i miei auguri.

poi facciamo finta di nulla, che ci son delle cose che le donne non hanno la forza di dire e spesso purtroppo non ce la fanno nemmeno a pensare

e che poi arrivano delle donne che invece hanno la forza di dirlo e tu senti una spada conficcata al posto delle interiora...

ma hanno bisogno di qualcuno che parli per loro, perché ancora non hanno ritrovato la propria voce

F.

JANAS ha detto...

Digito ...buon natale anche te! ;) ti ammiro tanto per quello che andrai a fare domani... e una cosa che mi piacerebbe fare anche a me, e che sarà nei miei prossimi progetti!! :)

Marianna, grazie, spero che sia così anche per te...Buone Feste!! :)))

Ballerotta Bohémien, benvenuta, e grazie per il post!! e naturalmente buone feste anche a te..poi passo a trovarti! ;)

Pipoca ahahahah! ma sei proprio tu? Che bello!!
..facciamo che è natale e mi prendo volentieri i tuoi auguri e li ricambio con un bacio!!
poi facciamo che ora sono io a fare gli auguri a te, perchè tu possa trascorrere delle splendide vacanze natalizie ...! :*

ellen ha detto...

buon nasale e tanti canguri!
e buon divertimento, in pace e solitudine!

Ishtar ha detto...

Di corsa ti auguro un sereno natale con i tuoi cari, poi leggerò questo post che merita più attenzione un abbraccio :)

Don Crispino ha detto...

Un augurio che l'atmosfera duri più che una sera,

che l'augurio sia per tutti perchè generi i suoi frutti,

che nel mondo sian di più a festeggiare con l'anno in più,

già perchè pure quest'anno fra frizzi e lazzi, e anche petardi,

ce ne mancheranno,
sui tre miliardi,

è solo metà di questa terra, l'umanità che può festeggiare, brindare, sperare e rider serena...

...forse beffarda.

Che sia rinascita, per un'anno intero nel nostro animo sincero.

Ballerotta bohémien ha detto...

allora ti sei sentita a casa tua spero!!!
già...ballo, dipingo e faccio fotografie...

Il Massimo ha detto...

Ce la faremo a seguire tutti i nuovi amici? Spero di si, Raccomandando di lanciare commenti sintetici, almeno sul mio blog.
Ciao Maximo, Max, Massimo, Cucù.

Janas ha detto...

Felice Natale Janas.
Esprimi un desiderio ed io soffierò un poco di polverina magica!
Buon Natale.
Janas

Il Massimo ha detto...

Vendetta.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Non sono vendicativo!

Anonimo ha detto...

Cucù binocolare, sono stato troppo sintetico o forse sto impazzendo?

JANAS ha detto...

ahahahah! Massimo ti aspettavo...
sei stato breve, chiaro e conciso!! :))

Vagamundo ha detto...

Un post ben strutturato, costruito, sentito, inimitabile... e l'esegesi dei commenti lo arricchisce ancora di piú... Ne avrei di cosine da aggiungere, ma ci sto ancora lavorando su... Buone feste ancora.

Il Massimo ha detto...

Sono stato breve e circonciso poichè nessuno è prefetto.
Buona notte a te ed all'altro cucù ...
e ... soprattutto ...
ai tuoi adorati ... picoli cuculi ...

Il Massimo ha detto...

Se dopo la genesi siamo all'esegesi vado a letto tranquillo. Tu mi capisci e spero anche i tuoi lettori.
Se no, tocca te spiegare il tutto.
Il blog è tuo e rispondi tu anche delle mie put.....

Ishtar ha detto...

Un post dedicato al sempre delicato mondo delle donne, chi nasce donna ha una marcia in più ma mille difficoltà...Essere donne non è semplice per tanti di quei motivi che hai elencato in modo semplice ma chiaro, e se a tutto questo aggiungiamo le nostre fragilità e insicurezze diventa un vero macello...
E' più difficile per una donna amarsi, e accettarsi semplicemente così come si è, perchè nonostante tutte le stronzate che ci propinano sulla modernità, sulla parità, e altre cazzate varie, rimane e resta un mondo a conduzione patriarcale...
Da qui scatta tutto il resto...
Eppure la forza che ci portiamo dentro è quasi irradiante, palpabile...
Ciao cara

JANAS ha detto...

Ellen oh! hai cambiato foto al profilo...ecco così sembri più pazza del solito...però a me piace di più quella con il bicchiere!! ma è solo un parere ..grazie ho passato un tranquillo nasale con tanti Canguri!! un bacio ;)

Don Crispino ...allora non c'è che augurarsi che la polverina della mia omonima...faccia miracoli!! (vedi commento sotto) :) al limite ci rifuggiamo tutti a Zipuò!

Ballerotta..si, l'effetto è stato proprio quello!! ...così giovane e così tanti interessi!! vai così!! ;)

Janas
Non ho desideri particolari, ma visto che il post parla della situazione di alcune donne nel mondo, beh allora soffia sul desiderio che le cose cambino veramente in meglio per loro, per noi, per le nostre figlie, per tutti coloro uomini,donne e bambini, che si trovano in condizioni di dover subire violenze fisiche e psicologiche! e non è un pensiero buonista espresso sotto Natale... spero veramente che la tua polverina magica, riesca a fare qualcosa per questo! grazie e buone feste anche a te! :)

Il Massimo...ahahahahah! Hai visto cosa ho scritto sul tuo blog...eheh ora lo riscrivo con ulteriori delucidazioni: "che Az..dici???
..verrò sul tuo blog..e scriverò commenti lunghissimi, perchè non ho il dono della "Circoncisione" e mi_ti_ci prendi come sono!!!
Chi viene da me, è libero di scrivere con l'estensione che più crede, l'importante è che non sia eccessivamente volgare o gratuitamente offensivo, l'importante è che sia vero!
Se poi non riesco a commentare tutti con la dovuta attenzione, sapranno capire...io ci metto cuore e testa..con i miei limiti!!

Vagamundo...grazie, l'argomento è vasto e si presta a così tante riflessioni e precisazioni, fra storie personali e non, che ci si potrebbe scrivere tantissimo...ma allo stesso modo, è difficile focalizzare un discorso che le abbracci tutte...a me basta anche che qualcuno ci pensi un po su...o come scrivi tu..ci lavori!! come dire ..una pulce nell'orecchio!!! :)

Il Massimo lo sapevo che tu,come me del resto, non lavori in Prefettura !!
ma si teniamoci così imprefetti e imprefettosi...che a me i prefetti non m'ispirano simpatia...(scherzo non ho niente contro i Prefetti, e grazie alla loro firma sulla mia patente che posso guidare!)
mentre i perfettini ..quelli si ...mi stanno decisamente un po..antipatici!!
Però credo anche nella responsabilità personale ...ognuno si cucchi le proprie put...e ne risponda!! :))

Ishtar, spero che quella forza venga un po fuori, la forza di dire qualche no, almeno a questa falsa modernità che spesso ci strumentalizza!
Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Va bene, cedo. Ognuno srviva un po quanto ..az.. gli pare.
Non tutti hanno il dono richiestovi.
E poi l'articolazione di un discorso può risultare utile per una maggiore comprensione dello stesso.
Auguri a tutte le Stefanie e gli Stefano.
A presto ...
P.S. Befana ti diverti a sgridarmi ed a correggere le mie rotte.
Cucù ... dal sonar ...

Anonimo ha detto...

Ci becchiamo anche come noti anonimi.
Uh, uh, uh, augh!

rosy ha detto...

ciao janas, sempre super.... buon fine anno e buon 2009!!!!sono con te

JANAS ha detto...

Ciao Rosy Felice Anno Nuovo anche a te! :)