mercoledì 7 maggio 2008

reazione chimica

E' una reazione chimica,
questa rinascita?
Questa vibrazione malinconica?
Puntuale
ad ogni primavera
il profumo
che ci inebria
e tu che ne insegui le tracce
e tremi e temi
che si perda!

Ti dico
siedi e non temere
che poi torna:
a stringerti il cuore
di un papavero il suo sangue
Il tepore che si leva dal muro
Il cielo terso
dove finiscono tutti i campi
e s'alzano in volo
le rondini
Loro
che danzano felici
e non s'interrogano
a cosa le muova il cielo
e per quali viaggi
o quali nuove partenze
le attenda..



8 commenti:

Jasna ha detto...

La primavera... io la attendo paziente, paziente... Si può dire che vado in letargo da novembre, e inizio a risvegliarmi ai primi di marzo, quando le giornate diventano più lunghe e l'aria si scalda un po'. oggi per la prima volta ho messo i calzoncini corti ad Ezio... speriamo porti bene.

anna ha detto...

janas
dovè quel magico posto della prima foto?!?
una buona giornata soleggiata!
;)

berry ha detto...

...e non s'interrogano
a cosa le muova il cielo
e per quali viaggi
o quali nuove partenze
le attenda...

che meraviglia :)

JANAS ha detto...

jasna...qui ha portato bene...c'è un bel sole!

anna, si tratta del lago di Gusana in Sardegna..una buona giornata anche a te ;)

Berry...veramente è l'unico pezzo della poesia che mi convince...la parte sopra subisce delle continue revisioni...sigh!

berry ha detto...

io sono sempre stato per il QUELLOCHEèFATTOèFATTO...
è uno specchio di te:
un'istantanea che t'inquadra dall'alto nel momento stesso che la scrivevi.

poi i gusti sono gusti...

Baol ha detto...

Che fretta c'era...maledetta primavera...

la prima foto è meravigliosa!

Jasna ha detto...

Come è andata la giornata? è proseguita bene? ... I calzoncini corti di Ezio hanno portato bene anche qui.

Tony Pannone ha detto...

Ciao JANAS colori nuovi e vita nuova, la mia filosofia concorda con la tua, non rimanere sempre quelli che cediamo di essere..... un saluto. a presto