domenica 5 luglio 2009

Credere sei cose impossibili prima di colazione...

Se io avessi un mondo come piace a me, là tutto sarebbe assurdo: niente sarebbe com'è, perché tutto sarebbe come non è, e viceversa! Ciò che è, non sarebbe e ciò che non è, sarebbe!
(Alice nel paese delle Meraviglie )

Non respingere i sogni perché sono sogni
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno . Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l'acqua, cristallina (...)
Pedro Salinas

...Niente è come sembra niente è come appare
perché niente è reale

Ti darò a un ruscello che scorre


o alla terra piena di mimose (...)
Niente è come sembra niente è come appare
perché niente è reale ( F. Battiato -Niente è come sembra)


Alice :non esistono cose impossibili!!
Regina : Mi sembra che tu non abbia molta pratica. Alla tua età io mi esercitavo mezz'ora al giorno. Certe volte arrivavo a credere anche a sei cose impossibili prima di colazione».
(Alice nel Paese delle Meraviglie)


tutto questo è reale...una goccia d'acqua in un calice di vetro..sullo sfondo ..sfumano piante cielo e raggi di sole..


23 commenti:

Jasna ha detto...

CERTO CHE LE FOTO SONO MERAVIGLIOSE.. E SE CI SI FERMA AD OSSERVARLE SI VEDONO MIGLIAIA DI COSE... SE IN MONTI MOMENTI DELLA MIA GIORNATA NON AVESSI LA FANTASIA ABBINATA AI SOGNI , CIO' CHE VIVO QUOTIDIANAMENTE NON AVREBBE SENSO DI ESISTERE. PERCHE' SE RIESCI AVIVERE INTENSAMENTE OGNI PICCOLA COSA... ANCHE I COLORI CAMBIANO E DAI SENSO AL TUO ESSERE QUI.

UIFPW08 ha detto...

Complimenti per le foto bellissime.

Lucignolo ha detto...

Le speranze che chiamiamo sogni ci accompagnano invisibili e onnipresenti,
guai se ci lasciassero, non avremmo più gli occhi per vedere, niente più ali per grandi salti o planare leggeri.

Ma non sono cose inesistenti, anzi sono reali, ossatura della nostra esistenza.

Anche se mi sentissi come il coniglio bianco, sarei comunque anche io nel paese delle meraviglie.

riri ha detto...

...non faccio colazione..:-)
ma credo nei sogni, soprattutto se sono impossibili, quando sono costosi e causano un profondo malessere che poi sfocia in un sorriso..per me questo è il sogno, un risveglio con un pensiero in più...e volerci arrivare e riprovare..riprovare..perchè potrebbe essere possibile....finchè c'è la vita..
Janas, sei fenomenale....

laumig ha detto...

l'ho sempre pensato che la regina di cuori fosse una tipa tosta :)

JANAS ha detto...

Jasna grazie..si..a guardarci dentro si vedono molte cose!! c'è una canzone dei Negrita che fa: Ho ..imparato a sognare,
quando inizi a scoprire
che ogni sogno
ti porta più in là
cavalcando aquiloni,
oltre muri e confini
ho imparato a sognare da là
Quando tutte le scuse,
per giocare son buone
quando tutta la vita
è una bella canzone
C'era chi era incapace a sognare
e chi sognava già (Negrità)

i bambini giocano e sognano...e trasformano il sogno in gioco...i grandi dovrebbero giocare e sognare ...e trasformare il sogno in realtà!

Maurizio grazie :)) ...sono nate da un gioco!! o un sogno ? boh!

Lucignolo, :))))) ti ci vedo correre con un grosso orologio e dire.."é tardi ..é tardi!!| "
bianconiglio.jpg
E' vero quel che dici, i sogni sono una parte importante di noi ...eppure molti non si ricordano più in quale cassetto li hanno racchiusi...
e poi..nel "Bel" paese delle Meraviglie ci siamo tutti ...anche il Cappellaio Matto..e non mi stupirei di trovarci pure qualche Nano ..matto anche lui, che si crede la Lepre Marzolina!

Riri...nemmeno un caffè?...no dai! non si può iniziare il giorno senza 'Na tazzulella 'e cafè !!!
va beh..allora sognerai sei cose impossibili prima durante e dopo pranzo!! ne sono sicura!!
..questo significa essere vivi!!
un abbraccio!

Laumig...si si... molto tosta!! :)))))

riri ha detto...

Bè..il caffè è il mio momento di benessere..e ne ho parecchi, pensa che ho imparato a fare il caffè come al bar....(un regalo di mio nipote), con la caffettiera normale nè?:-)
Grazie.

beyk happel ha detto...

Cara la nostra Janas... creatrice di Paesi delle Meraviglie...
Entrare qui è ogni volta una sorpresa , da perdersi con gli occhi e non solo!
Dì la verità, anche tu ti eserciti a pensare anche 5/6 cose impossibili prima di colazione... :)))

Riri, scusa se mi permetto, ma dato che anche per me il caffè (con annessa paglia) è un momento sacro, non sta bene magnificare le doti del tuo se non ci spieghi come lo fai! ;)

JANAS ha detto...

Riri ... sottoscrivo quello che dice Beik..ora ci devi dire come? ;)))))


Beik :))))..no! no! io mi limito a fotografarle!! a dimostrazione che poi, non sono così impossibili, se si riescono a vedere!!
Poi ci sono cose impossibili a cui penso non solo prima di colazione...ma anche nel resto della giornata!!

stavo giusto pensando che uno dovrebbe esercitarsi anche a pensare a molte cose possibili..(che naturalmente non sono di nostro piacimento) per farle diventare impossibili e poi stare molto attenti a non pensarle!! :)))))))))

Stefi ha detto...

mado', tu sei una maga! una maga di sogni!! ma che bellezza! ma che trip! (pure le risposte eh..mi sono persino un attimo perduta..e ripigliata..e ripersa)
Sottoscrivo quello che ha detto radha! (che non ha scritto, lo so.. ma so che è davvero così.. un soffio!)

Sottoscrivo quello che ha scritto beik! (pure alle 15.31 di un pomeriggio assolato [ripeto: assolato] il caffé accompagnato dalla paglia fa sciogliere dentro alla tazza sogni dolciastri)

Però sottoscrivo pure quello che dice Janas.. io le cose impossibili le sogno giorno e notte.. mo' devo stare attenta a non diventare troppo grande grande e ancora grande fino a non riuscire più ad uscire dalla porta di casa.. alice insegna! eheh

jasna..ma quanto c'hai ragione?! sto ancora canticchiando "perché sono le sfumature a dare vita ai colori e a farci tornare in mente le cose più pure dei giorni miglioriiiiii"..

ben, e adesso?!
meglio che vada in cerca della chiave di casa.. altrimenti se becco il coniglio mi viene in mente che è davvero tardiiiii!
eheh

un abbraccio! a tutti! ma uno strettostretto per la mia ja'!eheh

Nicolanondoc ha detto...

E' quasi una fiaba, questo racconto...vissuto così :-)
Un abbraccio :-)

riri ha detto...

Buongiorno a tutte/i :-)
A seguito di gentile richiesta specifico quanto segue:-)
la caffettiera va a fuoco lento, in una tazzina con 2 cucchiaini di zucchero versare le prime gocce di caffè da miscelare con forza creando una cremina, poi versare lentamente il caffè rimanente e gustare..sempre con 3 c:
caldo- comodo-compagnia :-)))
bè, a dire il vero a me va bene anche da sola, un caro saluto e buon caffè ed aromatica giornata....

JANAS ha detto...

Stefi!! la mia carissima Stefi..!!
Ma non hanno le porte abbastanza grandi lì nelle case Irlandesi?
..che cavolo!!
uno non può mica star li a misurare i sogni per paura di diventare troppo grande!!! :)))
Ma poi qualcuno l'ha capito perchè per il bianconiglio è sempre tardi...ma tardi per che cosa?....

ps: preso il tuo abbraccio stritolante e ricambiato :)*

Nicola...:))) un abbraccio anche a te!

Riri...ma certo!! conoscevo anch'io questo metodo, grazie per averlo ricordato!
Ormai ho abbandonato da tempo la caffettiera che giace in chissà quale angolo remoto del mobile, sostituita da uno dei tanti ingombranti mezzi tecnologici ...ma si sa..ogni tanto la tecnologia riserva brutte sorprese...infatti proprio l'altra mattina ho sentito la mancanza della vecchia caffettiera, quando per un problema dovuto all'interruzione dell'energia elettrica, non potevo farmi la mia solita tazza di caffè mattutina indispensabile al risveglio e all'inizio della giornata !! :(

riri ha detto...

Stateme bona...in napoletano, traduzione: vi auguro di stare bene..:-) invecchiando vien voglia di parlare in dialetto...
cara Janas se avessi una macchinetta ultramoderna,come la tua, rischierei di intossicarmi...poi c'è sempre il lato positivo, se manca l'energia non ho problemi:-)Buon fine settimana

Kniendich ha detto...

Pensa, Janas, ho conosciuto anche persone che rinunciavano a sognare pur di non scoprire un giorno di essere traditi anche dai loro stessi sogni..
Crearsi un proprio mondo, aiuta a credere che tutto ciò che gli "butti" dentro non ti tradirà mai... un modo per rialzarsi e continuare a camminare..

Un abbraccio.. :))

Nazzareno ha detto...

Ci sono immagini che sono poetiche e poesie che fanno nascere immagini, poi, c'è una specie di Janes-ia che è tutto questo ma anche altro, anche di più, perchè la mente di chi legge e guarda passa attraverso quelle sensazioni, e le amplifica in se, come in un mantra benefico e musicale.

JANAS ha detto...

Riri ..:)) il fine settimana è stato buono...non è poi così ultramoderna la mia macchinetta del caffè!!! :)))

Kni...sempre meglio crearsene uno proprio di mondo ...che prendere per buono quello che creano altri!! perchè questo è il nostro unico vero tradimento, non cadere, sbagliare, cambiare prospettiva,.. ma rinunciare anche solo al tentativo, per paura di tutte queste cose!!;)

Nazzareno..eh! :)*
ecco!!
mi hai lasciato senza parole!!!!
Posso dirti grazie con un abbraccio??

Nazzareno ha detto...

Consideralo ricambiato.

riri ha detto...

...poi ci sarebbero sei cose impossibili in cui credo:
la pace,
lo sguardo benevolo, senza malizia di un uomo nei confronti di una donna,
essere più ospitali,
cantare con un amico triste,
l'amore senza riserve,
prendersi cura di chi soffre
.......
un abbraccio

MasterMax ha detto...

Ciao Janas, faccio un giro dopo tanto tempo.
Ho fatto cose, visto persone come si dice, ma ti ho sempre tenuta d'occhio.

Un abbraccio,MM

P.S. le tue foto sono sempre sorprendenti!

JANAS ha detto...

Nazzareno :))

Riri eh..questi sono i sei dell'altro giorno...poi ci sono quelli di tutti gli altri giorni!! :)

Max grazie per le foto...e anch'io ti ho tenuto d'occhio, fiduciosa in un tuo ritorno!!
abbraccio super ricambiato...visto che sono di partenza io stavolta!

ellen ha detto...

janas... cavolo.... *___*
sono esterrefatta!

Riyueren ha detto...

Io i sogni li cammino...o sono loro a camminare me?
Bello, tornare in queste meraviglie:immagini e parole che si abbracciano così "strettamente" da toglierti il fiato.Aggiungo il mio, di abbraccio.