venerdì 25 aprile 2008

cos'è la verità? Un mondo di percezioni?

Tony in un suo commento mi ha dato uno spunto su una riflessione che ogni tanto ritorna con i suoi corsi e ricorsi;
quando frequentavo l'Università a Firenze, insieme a due mie amiche, mi ritrovai a discutere su cosa fosse la verità e se esistessero delle verità assolute valide per tutti.
Inutile dire che l'argomento fece nascere pareri discordanti, seppure nell'ambito di una civilissima discussione, che rimase come la maggior parte delle discussioni, con nessun punto d'arrivo, ovvero ognuno rimase convinto delle "proprie" verità!
Certo il fatto di confrontarci ognuno con le sue opinioni ha stimolato ulteriori riflessioni sull'argomento! Io sostenevo che non esiste una verità valida per tutti e il concetto per linea generale si riassume nella mia risposta a Toni:
"ultimamente ho constatato che non esiste una "sola" verità..una verità univoca insomma, che vale per tutti..ognuno ha una sua verità che spesso non coincide con quella dell'altro! io guardo una cosa e la vedo in un modo..tu probabilmente la stessa cosa in un altro..
l'oggetto di per se ha la sua verità, egli rimane quello che è indipendentemente da chi lo guarda, ma noi viviamo ahimè in un mondo di percezioni...le nostre verità sono queste percezioni! possiamo considerarle attendibili?
Le mie stesse percezioni vengono continuamente smentite, e ciò che per me era vero un tempo, poi si modifica e diventa un altra cosa, un modo diverso di sentire!
Provo a spiegarvelo con un esempio...quando andai a Firenze, in gita a 13 anni, questa città mi affascinò cosi tanto per la sua bellezza, per la sua atmosfera, per le sue opere d'arte..che in cuor mio pensai, io qui ci verrò a vivere perchè questo posto è un luogo meraviglioso!
Ci sono andata a vivere per tre anni e all'entusiasmo iniziale, è subentrato un altro modo di percepire questa città, sarà stata la nostalgia per la mia terra, per gli affetti ...ma non mi sentivo di farci parte, e la sua bellezza, l'armonia delle proporzioni dei suoi palazzi, il fascino di Ponte Vecchio, la bellissima Piazza Della Signoria e la sua gente per me erano cose fredde e distanti!
Ma non erano loro ...ero io e il mio modo di sentirle! Era la mia verità che non coincideva con quella dei 13 anni e che probabilmente non coinciderà con un mio nuovo modo di vederla oggi!
Un giorno tornerò per le viuzze strette del centro...dove un tempo ho misurato la lunghezza dei palazzi e ho disegnato finestre inginocchiate, mentre venivo investita da onde di cinesi e giapponesi come un infestazione di cavallette con le loro vocine incomprensibili e le loro macchine fotografiche pronte allo scatto delle cose più disparate e impensabili;
in Piazza Della Signoria e al Duomo ...fotografavano le vetrine...le scarpe...strane verità...strani modi di percepire la bellezza e l'arte...non meno strambe delle mie, che rimpiangevo i miei nuraghi solitari e le povere case semplici, i vecchi seduti sull'uscio, le donne anziane con il loro scialle nero!
In conclusione per ritornare all'interrogativo iniziale: noi viviamo ahimè in un mondo di percezioni...le nostre verità sono queste percezioni! possiamo considerarle attendibili?
Possiamo davvero credere che quello che vediamo con i nostri occhi, sentiamo con le nostre orecchie, e annusiamo con il nostro naso, crediamo con la nostra logica, sia la medesima cosa che vedono, sentono, annusano e credono gli altri?
E se non è così, dove sta la verità, nel nostro modo di vedere o nel loro? in nessuno di essi?


25 apr 08, 22:13
Berry: dimmi la verità, se esite..

25 apr 08, 22:15
janas: la verità non l'ho ancora trovata ...se pure ti dicessi che non esiste..non potrei spacciarla per verità ...cadrei in contraddizione

Berry: chi cerca trova ja'

26 commenti:

digito ergo sum ha detto...

Il mondo è perfetto in ogni istante. La verità non esiste. (Hesse - Siddharta).

Mi spiego meglio, perché Hesse c'è riuscito anche lui, quindi... senza volere scomodare chi sa cosa dice, posso riuscirci anche io.

Le scritture sono vere perché sacre o sono sacre perché vere?

Chiaro, ora, no?






















Chi ha detto "NO"??? Ah...ma allora...

holden ha detto...

Forse confondi realtà con verità..la verità è una sola..la realtà no..ognuno la percepisce a modo suo..un sorriso

Tony Pannone ha detto...

Cara Janas la verita' esiste e come... la strada per arrivarci cambia in continuazione, ti posso assicurare che sei sulla strada giusta. Con questo non vorrei essere presuntuoso ma sono certo che non esite la sua verita', la tua verita', la mia verita' esiste sememplicemente la verita' di tutti.La strada per raggiungere la verita' e' nota a tutti, ma e' piena di insidie e si preferisce prendere strade diverse che alla fine portano al nulla.

berry ha detto...

Principali filosofi che si sono occupati della verità
(fonte wikipedia)

* Aristotele
* J. L. Austin
* Brand Blanshard
* Hartry Field
* Paul Horwich
* William James
* Saul Kripke
* Charles Sanders Peirce
* Karl Popper
* W. V. Quine
* F. P. Ramsey
* Bertrand Russell
* P. F. Strawson
* Alfred Tarski
* C. J. F. Williams
* Ludwig Wittgenstein
* Martin Heidegger
* Emanuele Severino
* Janas
* Digito Ergo Sum
* Holden
* Tony Pannone
* Berry Write

JANAS ha detto...

* digito ergo sum...
sei chiaramente....un casinaro ahhahahh! comunque al tuo interrogativo poco chiaro rispondo che io ...alle sacre scritture...non credo affatto!! ahhh ...ma allora!! ebbene si! faccio parte della larga schiera di miscredenti!
chiaro no?

* holden no..credo che forse è più corretto dire la realtà è una cosa sola...se poi anche la verità è una sola...allora non l'abbiamo ancora trovata, e quelle che noi pensiamo verità sono solo ipotesi!

* tony uhmm ci devo riflettere meglio su questo che dici...eppur vero che molti sanno cos'è bene e operano continuamente nel male...forse sanno ciò che vero ma fanno e dicono solo falsità...ummh ci devo riflettere!!

* berry..ahahahahahahha! li ho letti tutti ad eccezione di Berry Write!!!!
no! non è vero non li ho letti tutti ..solo qualcuno...ma Berry Write..aah Berry Write con la sua teoria degli specchi.....e i suoi problemi esistenziali da mental trip!!

berry ha detto...

la verità?
te la dico io la verità:
la pasta al forno non basterà per tutti!
fa male, lo so...
...ma lo diceva già Caterina tanti anni fa :(

JANAS ha detto...

ahahahah! ecco perchè non rispondevi di là.. eri quà!
la pasta al forno hai ragione...per quanto grande la faccia non basta e non avanza mai! mistero!

ahahhah! Caterina che filosofa!!
per questo una cosa mi piace e quell'altro nooooo!- a seguire frullio e dimenar di braccia!!! -
ora capisco che ..l'ho pagata cara la verità...

Luigina ha detto...

Cara Janas ho cancellato il mio commento perché avevo letto che che in 5 mi avevano preceduto, lo spazio bianco sotto il commento di digito ergo su mi aveva tratto in inganno e pensavo tu avessi fatto una magia;9
Quanto a cos'è la verità credo sia quello che cerchiamo quando ancora non sappiamo cosa sia, ma sappiamo che c'è, indipendentemente dal fatto di essere credenti o miscredenti o atei, però, come dice Gibran bisogna essere in due per scoprirla: uno che la esprima e un altro che la comprenda. Buonanotte fatina!

JANAS ha detto...

luigina..uhm..pure questa di Gibran..non è male!!
il problema allora nasce dal fatto che ci sono due che la vogliono esprimere o due che non la vogliono comprendere!!!

o uno che la vuole esprimere e uno che non la vuole comprendere

o uno che la vuole comprendere e l'altro non gliela vuole esprimere...

(di solito questo succede nei dibattiti politici, ma non solo!)

JANAS ha detto...

la verità mi sembra abbia grossi problemi di comunicazione e ricezione!!

Lucignolo ha detto...

Io non conosco che le mie piccole insignificanti verità, e forse neppure quelle però una cosa la voglio buttar lì,

...diffidate di chi afferma di conoscer Verità...

Ogni uomo è un mondo, circondati da mondi, sulla terra che chiamiamo mondo più di 6 miliardi...

Come potrebbe esistere una verità che sia di tutti...

O son tutte Verità o son tutte Balle !

...direi a ognuno le sue, proviamo a comprenderci !

Mat ha detto...

"ultimamente ho constatato che non esiste una "sola" verità..una verità univoca insomma, che vale per tutti..ognuno ha una sua verità che spesso non coincide con quella dell'altro! io guardo una cosa e la vedo in un modo..tu probabilmente la stessa cosa in un altro.."

le nostre verità sono il cibo per il confronto quotidiano con le altre persone.
il modo di porci fa si che il nostro concetto di verità si allarghi o rimanga fermo sulla nostra prima intuizione..

Luigina ha detto...

Bel dibattito, ma credevo di avere chiare le idee sulla verità e dopo avervi letto ce le ho un po' confuse...questa è la verità. Un buon fine settimana a tutti soprattutto alla padrona di casa, cui auguro delle splendide giornate nella sua/nostra Sardegna

rob ha detto...

Siamo tutti alla ricerca della verità , la scopriremo solo vivendo (e morendo).
Un bacio.

stella ha detto...

A mio avviso non esiste una verità assoluta.Sono d'accordo che le percezioni influiscono su ognuno di noi;ognuno di noi percepisce secondo il proprio modo di essere.Un dipinto,una poesia,per esempio,hanno diverse interpretazioni...
Un caro saluto a tutti

acquachiara ha detto...

Krisnamurti sosteneva che la verità è una terra senza sentieri, questo mi fa pensare che ognuno la percorre a tentoni perché chi si muove leggero nel deserto non lascia traccie chiare che altri possano seguire.
Scendendo un po più terra terra in filosofia spicciola, io posso passare la vita a spiegarti che gusto ha la nutella, ma se vuoi veramente saperlo dovrai assaggiarla, si...tutto ok, ma ora che lo sai prova spiegarlo a me che io cerco di capirlo, tutti due sappiamo benissimo com'è ma nessuno dei due potrà mai sapere che gusto ha sentito l'altro :-O

JANAS ha detto...

luigina..è un complotto stanno cercando di scardinare i punti fermi!! ah!ah!ah!ah!..pure il mio cervello inizia a fumare!! almeno una verità è stata raggiunta siamo tutte e due confuse! e hai ragione! per ora!

lucignolo o son tutte verità o son tutte balle? boh!..parliamone!

berry...la verità sulla pasta al forno è stata smentita! ne ho fatte due di teglie...pur di contraddirti e contraddirmi...e se non è solo sensazione ..giurerei di avere ancora mezza teglia per la cena di stasera! Gnam gnam!

mat..si hai ragione a dire che conta molto il nostro modo di il nostro modo di presentarci...(porci poteva dare adito ad equivoci..hihihih!); intendi dire che se impariamo la sottile arte di comunicare ...forse qualcosa del nostro modo di vedere le cose arriva pure all'altro? Si conta! conta molto! se siamo molto arroganti e pretendiamo di avere solo noi le verità in pugno ...probabilmente dagli altri otteniamo solo chiusura!

rob..mi ricorda una canzone..che poi prosegue: comunque adesso ho un pò paura!!


stella è quello che penso anch'io..ma penso che ci sia dell'altro che non ho ancora inquadrato!

acquachiara ecco ..questo paragone alle tracce nel deserto..calza proprio a pennello con quello che volevo dire nel post..le verità sono queste tracce che vengono poi cancellate..sono legate al momento esatto in cui vengono lasciate..e poi si dissolvono e diventano altro! Non sono più per noi e non potranno essere per altri!
che dire poi sulla nutella ... dove entrambi possono convenire che è dolce...ma poi ciascuno di noi ha una propria idea di dolce!

Jasna ha detto...

ciao janas ...ci sentiamo domani

JANAS ha detto...

si jasna..oggi sono veramente stanca e vado a dormire ...mi scoppia la testa! un bacio e bentornata!

Mat ha detto...

mi hai compreso cara ja!
proprio quello ;)

koala ha detto...

Son d'accordo con te, ognuno ha una visione diversa della stessa cosa e per ognuno quella e' la verita'.
Capisco anche la storia del tuo amore per Firenze, ma ricordati che tu sei sarda e quindi malata di "mal di Sardegna" come diceva una mia prof dell'universita'
La stessa cosa e' capitata a me con Londra e dopo due anni sono tornata....

JANAS ha detto...

mat..è il feeling sardo!!;) (campanilisti? chi noi?? ma quando mai!!!)


koala benvenuta! si...è proprio mal di Sardegna..e in primavera che mi manca di più, tutta la Terra in primavera è meravigliosa ...ma la terra delle proprie origini conserva sempre un privilegio speciale!

berry ha detto...

Dico la verità e ti auguro buona domenicahahahahahahahahahah!!!!!!

Jasna ha detto...

meravigliosa janas... tu riesci sempre a mettere in moto il mio cervello con una marcia in più...
parlando di Firenze... mi hai fatto venire in mente il mare...e' li, non si sposta, c'è la bassa marea, l'alta marea... in base al tempo cambia colore, movimento delle onde...qualcuno potrà dire : e' sempre mare! si e sempre il mare...ma cambia il modo in cui io lo guardo, cambiano le emozioni che mi trasmette...alla fine se cerco una risposta ... a questa grande passione, non ce l'ho, cambia con il cambiare del tempo che scorre... e la verità, o le convinzioni di un tempo si modificano...

Stefi ha detto...

Accidenti... qui ci son troppi commenti! e ora comincio a sentir la testa che pesa... forse il grillo parlante che ho ingoiato, m'è andato di traverso! :D

quindi, senza leggere i commenti, dico la mia, sperando di non far inutili ripetizioni...

come non credo alle parole, non credo alle verità! che ce ne facciamo delle verità?!? quelle stanno scritte, si fissano... diventano un ancora!
alla fine quelle che contano sono le percezioni! che son ben diverse dall'essere verità...
però c'è una cosa da dire: le verità ci servono! almeno, a me servono! e mi servono per non perdermi... e di solito, quando mi servono, vuol dire che ho paura! e così mi do delle certezze... rocce di verità ben piantate nella testa...
è una contraddizione, lo so! ma secondo me nella contraddizione c'è tutto... l'importante è tenere sempre a mente che quelle verità son costruzioni! ora mi servono e mi c'attacco... ma intanto comincio a chiudere un occhio e provare a spostar la gamba... magari, poco alla volta riesco ad eliminarne una... e poi un'altra... e allora riesco a godermi le percezioni...

mh... facciamo che tra 50 anni te lo dico, se è vero! :D o se invece ho solo sparato solo un'infinità di banali stupidate teoriche! :D

ora vado a nanna anch'io!

però bello! pure questo è davvero bello! il caso mi ha fatto fare un bel giretto stasera! ;) cia'!

JANAS ha detto...

allora cara Stefi diciamo, che di tanto in tanto, abbiamo delle "convinzioni" che ci servono un po come punti mobili su cui appoggiarci, per attraversare le acque del dubbio, e andare avanti; ci si barcolla ...sui punti mobili delle convinzioni, e si fa fatica a mantenere l'equilibrio, perchè come le verità anche le convinzioni, spesso sono contestabili e mutevoli, però ...se ci muoviamo con un po di accortezza, se siamo coscienti della loro precarietà, certe volte aiutano a superare il guado, comunque, come i ciottoli instabili su un ruscello!