sabato 9 febbraio 2008

Un mondo dove una barca diventò fioriera

A mia madre....sfuggono le cose, a un certo punto non ricorda più, qualcuno o qualcosa le sta cancellando il registro..., a Natale mi ha fatto gli auguri per Pasqua e non sa quando è il suo compleanno! Ricorda ancora i nomi dei suoi figli e dei suoi nipoti... ma la malattia avanza ... forse tra un po' non ricorderà nemmeno chi è quella bimba che tiene in braccio nella foto!
Mia madre non trova le sue venti giacche che sono nell'armadio, e ha paura di perdersi, mia madre pensa che gli altri siano pazzi, parlano di cose che non sono mai successe e che lei non ha mai detto o fatto!
Mia madre ricorda tutte le poesie e le tabelline a memoria, ma se le chiedi che giorno è oggi .. non lo sa!
Mia madre è tornata bambina ...è volubile e fa i capricci.. non vuole prendere le medicine,
senza un perchè un giorno ha dato un schiaffo a mio padre... che è rimasto di sasso ma poi si è messo a ridere...(io penso che forse era uno schiaffo di vent'anni fa che non gli aveva mai dato)...
Mia madre ora vive in un mondo tutto suo che non coincide con il nostro! Lei apre l'armadio e non vede le sue venti giacche ...poi arrivano le mie sorelle e da un scomparto segreto di un altro mondo ricompaiono le giacche... che sono sempre state li...Lei si siede smarrita sul letto, e davvero non riesce a capire... perchè il suo mondo non è come il nostro?
e io mi chiedo in quale esatto momento ... le nostre strade si sono separate..dove il bivio??
E davvero il mondo è tutto logica, causa effetto... o c'è spazio per altri mondi paralleli?
Un mondo dove anche una barca si dimentica di essere barca e diventa fioriera?





free music

35 commenti:

berry ha detto...

la tua penna ironica mi rapisce!
buona domenica Janas, cheers

Dama Verde ha detto...

Cara Janas, rimane sempre in primo piano il grande mistero di noi esseri umani.
Buona domenica, amica!

Jasna ha detto...

Ciao Janas, sai saper mettere dell' ironia anche nelle grandi tragedie quotidiane ci fa vivere meglio, magari con una smorfia di sorriso. Io sono una grande sostenitrice dell' ironia ...credo sia un componente fondamentale della mia vita...Leggo quotidianamente il tuo blog perché mi fa star bene... un abbraccio e buona domenica.

desaparecida ha detto...

la tua dolcezza,mia ha fatto sorridere....
bellissimo qllo che senti e come lo scrivi!
buona serata

Baol ha detto...

Che bello janas, bello e poetico :)

Non preoccuparti per la foto ;)

JANAS ha detto...

berry...sono sarda ...ma giuro di non aver niente a che fare con l'anonima sequestri!!! Grazie Berry e visto l'ora ..buona serata!!

dama verde ..già...nessuno riesce entrare fin in fondo dentro questo minuscolo universo!! :)

jasna ... non sono sempre stata così ...o forse lo ero da bambina e poi mi sono persa e ora ritrovata...trovare un lato positivo anche dove le cose non vanno per il verso giusto... è un modo di ampliare la visuale e non concetrarsi solo su se stessi!

desaparecida ...grazie, anche il tuo commento e dolcissimo e mi fa sentire bene pensare che il mio blog faccia nascere un sorriso in chi mi viene a trovare ... vuol dire che c'è un intesa.. un energia che viene inter-scambiata!:)

baol ..grazie ...:) mi sa che fuori concorso ti invio la foto del mulo che fa il filo al una mucca ... un vero scoup!!

Fatabugiarda ha detto...

Anche mia nonna aveva questa cosa, mia mamma sta incominciando piano piano a prendere quella via.. e temo che anche io un giorno..

credo che in fondo sia questo lo stimolo che mi spinge a fermare molte parti di me fotografando e scrivendo..
è triste da dire.. ma almeno le persone mi ricorderanno per quello che sono.

MasterMax ha detto...

Davvero dolce e toccante. Se la barca ha deciso di divenire una fioriera, penso che l'unica cosa da fare sia annaffiare quei fiori con molta cura, per farli durare il più a lungo possibile.
Un abbraccio di vero cuore, Max

pOpale ha detto...

E' davvero bello leggerti :)

fra! ha detto...

Un abbraccio janas!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Parole dolci ma anche come è ovvio che sia di sofferenza.

Difficile commentare questo tuo post così personale ed intimo dove si sente nelle parole il suono di malinconie e pene non scritte.

Un saluto solidale e sincero.
Daniele

JANAS ha detto...

fatabugiarda ...sigh...vuoi dire che anche per noi si profila questa ipotesi??? ach! ;)

mastermax hai fatto un commento veramente dolce...grazie per il tuo consiglio spero di riuscirlo a mettere in pratica! un abbraccio anche a te! ;D

popale ... è davvero bello sapere che chi ti legge è uno come te! :)

Fra! ;D un abbraccio braccioso!!

JANAS ha detto...

daniele... a te che vieni per la prima volta nel mio blog...una saluto particolare che vuole esser anche un "benvenuto!...si dietro c'è ben altro...un proprio modo per anestetizzare la tristezza...un caro saluto :D

rosy ha detto...

Ciao janas sono un po' in ritardo ma ci sono, avevo l' ordinateur in panne, e anche la lavatrice ha deciso di fare il 15 febbraio in anticipo!!!! ne abbiamo già acquistata un' altra. Bello questo post sulla tua mamma, ma quanti anni ha??? Sai che anche la mia non ricorda come si chiamano i suoi nipoti, non esce perchè ha paura di perdersi e poi confonde anche cosa fanno le sue figlie.... pazienza fanno molto tenerezza adesso sono loro che devono essere coccolate, mia mamma è rimasta vedova presto con quattro figli e di battaglie ne ha dovute fare tante... a sofferto molto prima era più battagliera adesso si è adagiata non fa più niente baci

JANAS ha detto...

rosy...perchè in ritardo? non ho messo nessun segnale orario...questo è un treno che aspetta fino all'ultimo pensiero...un bacio ;D!

JANAS ha detto...

rosy la mia mamma..ha 78 anni e io sono l'ultima di quattro figli, "ultima e non preventivata" come dicono mio fratello e le mie sorelle con le quali ci passiamo ben 16 e 14 anni..
ai quali con molta modestia, rispondo che le cose non programmate ...sono quelle che vengono meglio!!

Fatabugiarda ha detto...

Oddiiioooo
Sono un'untrice telematica!!!


:(

Mimmo ha detto...

wow!
magnifico post! :)

uno dei più belli....

JANAS ha detto...

mimmo...grazie!;D

JANAS ha detto...

fatabugiarda eh allora dillo!!! La prossima volta invia email sterili ...comunicando l'invasione dei bacilli nel tuo blog!! :)

berry ha detto...

non vorrei interrompere i commenti positivi di questo post (tra l'altro stupendo)...ma Walter mi ha mandato un altro sms...dice che se vogliamo correre con lui...l'appuntamento è sotto casa sua, domattina presto.
Ma tu c'ho o sai 'ndo abbita Vertroni? ma non doveva corere da ssolo?

JANAS ha detto...

ah ma tu parlavi di Illo Walter...ma io nun c'ho o so ndo sta..???
Correre.. pure io corro da sola ... che sto ad aspettà voi??
ohhh io sono allenata: palestra lunedì mercoledì e venerdì e yoga martedì e giovedì...scale rigorasamente a piedi...poi vi mortificate se finisce che vi semino ...sicuri sicuri di voler correre con me???

3llen ha detto...

adoro come scrivi.
e le tue foto :)

JANAS ha detto...

3llen Sei TORNATA!!! ma dov'eri finita' ti vengo subito a trovare!!:D

fra! ha detto...

janas!? Già ripresa la corsa????
Ma non te stavi a rilassà con lo yoga?
No no, qui bisogna dosare le forze!
Altrimenti di 'campagna' ci rimane solo quella in cui fare un bel pic nic... ;)

Dama Verde ha detto...

Janas, allora stai bene, sei guarita???
Vorrai mica correre da sola anche tu, vero? Lo so che è l'ultima moda ...
Buonanotte.
Da quando ti sei candidata neanche più un saluto, :(

Ciao!

fra! ha detto...

janas!? Già ripresa la corsa????
Ma non te stavi a rilassà con lo yoga?
No no, qui bisogna dosare le forze!
Altrimenti di 'campagna' ci rimane solo quella in cui fare un bel pic nic... ;)

JANAS ha detto...

* fra! con yoga si può immaginare di avere un sole sulla testa che ti riscalda anche se la temperatura della palestra è a zero gradi... e si può immaginare di fare spettacolari corse a perdifiato in una verde distesa di campi!!!

** dama verde cosa vuoi? gli impegni politici, le conferenze, i congressi...
ma ..non sono del tutto guarita. e solo che come vedi non posso permettermi di fare la malata se mi si sfida ad una corsa..
ieri la palestra l'ho saltata, a yoga invece oggi sono andata...ma strani brividi mi fanno pensare ad un rialzo della temperatura, o forse è solo stanchezza e il termometro è troppo troppo lontano per dipanare questo dubbio!!

rosy ha detto...

Anche noi siamo in quattro.... però io non sono stata la coccolina della famiglia !!!! Sono nata per prima ... sai adesso dicono che i primogeniti sono più intelligenti sarà vero???? o è una rivalsa per essere stati un po' trascurati per l' arrivo degli altri fratellini? A proposito di yoga tu che yoga fai???

Luigina ha detto...

Ciao Janas! Ho imparato ad apprezzarti dai tuoi commenti sul blog di Jasna e perché sono inna morata della Sardegna che considero la mia seconda terra per averci trascorso le più belle vacanze della mia vita. Per la prima volta oggi mi son permessa di curiosare nel tuo blog.
Mi ha colpito molto questo tuo post e il tuo modo poetico di parlare del male di tua madre, forse perché mio marito ed io abbiamo convissuto per cinque anni con questa malattia che aveva colpito anche la sua mamma, donna moglie e nonna intelligente, colta, sensibile. Se ti può consolare, se lei non ricorda più, quello che è stata ha lasciato sicuramente una traccia indelebile nel tuo cuore e in quello dei tuoi cari che nessuno e nessuna malattia potrà mai cancellare. Un abbraccio

JANAS ha detto...

luigina! sei la benvenuta e curiosa quanto vuoi...verrò anch'io a curiosare da te!
quanto a mia madre...ecco sai, questa sua malattia ancora non è fortunatamente a un tale livello di gravità, ogni giorno la sento per telefono, e mi chiede dei suoi nipoti e di mio marito, finchè questo avviene ancora non dispero!
A volte mi fa tenerezza, perchè ha perso tutte le barriere di controllo, può avere momenti di dolcezza estrema che mai avrei pensato.. e altri di grande aggressività, in cui diventa difficile farle fare alcune cose e impedirle che combini qualche guaio!
io mi occupo di lei due mesi all'anno, d'estate, ma mi rendo conto che il lavoro più duro lo fanno le mie sorelle e mio padre e mio fratello, per tutti gli altri mesi!
comunque grazie per le tue parole!

Efisio Bianco ha detto...

Ciao janas (vengo dal blog di Baol)Bello questo post dove parli della tua mamma. Come giustifichi lo schiaffo preso da tuo padre è arguto e notevole... Mi piace Immaginare che lei conservi i suoi ricordi in un prezioso scrigno custodito dalle fate e che dispettosi folletti nascondano le sue giacche in piccoli e nascosti portali invisibili ai nostri occhi umani... Le strade tra genitori e figli, credo, non si separino mai basta trovare il portale giusto e tutto ciò che è stato è ancora lì, dentro quel prezioso scrigno... Scusa, fine del delirio. Tanti Auguri per tutto e un saluto dalla Sardegna

JANAS ha detto...

efisio bianco..scusa se rispondo solo ora..ma ora! ho visto il tuo commento che evidentemente mi è sfuggito nella posta!
nessun delirio ...ti ringrazio tanto per il tuo carinissimo commento e per i saluti dalla mia amata madre Terra!

nucci massimo ha detto...

Il bivio non c'è, si incomincia a camminare da una parte invece di stare nel mezzo insieme agli altri e alla fine ci si ritrova sul ciglio della strada da soli perchè non ci sono più ingranaggi nel cambio per andare alla velocità del gruppo.
Il ciglio, il bordo è margine e se lo passi sei in sintonia solo con te stesso.
Non so dirti se èuna bella condizione o no, ma spesso mi capita di pensare che sto vivendo in un mondo di stupidi e di essere uno dei rari intelligenti.
E se fosse il contrario?
Non so se mi importerebbe, l'importante è vivere nel mondo che ti piace, che poi sia quello giusto per gli altri ha poca importanza, l'importante è che sia giusto per te.
Ciao Janas.

JANAS ha detto...

Massimo, manco mi chiedo più chi sia stupido o intelligente, e non ci sono bivi, hai ragione, ognuno segui il fluire della propria corrente; ci sono incontri, e strade..in salita, in discesa, in piano..ma ognuno segue la propria e non potrebbe fare altrimenti.